Tecnica ed etica nel destino dell’Occidente

di Renato Cristin

Dettagli del corso

Il campo tematico di queste lezioni è perimetrato dai concetti di Occidente, tecnica, etica e metafisica. La tecnica viene interpretata come uno dei fenomeni fondamentali dell’Occidente e verrà esposta a partire dalle prime riflessioni che la concepiscono nel pensiero greco. Le prime due lezioni si articoleranno in senso sia storico sia, soprattutto, teoretico, iniziando dal pensiero di Platone per arrivare all’idea moderna della tecnica nella sua unione con la scienza e soffermandosi poi su alcuni pensatori del Novecento che hanno interpretato la tecnica come una opportunità ma anche come un rischio per la sopravvivenza della tradizione spirituale, religiosa e culturale dell’Occidente. Nelle ultime due lezioni verrà trattato il tema dell’Occidente politico e culturale come orizzonte necessario per la conservazione e il rafforzamento della tradizione. 

I temi principali che verranno esaminati e interpretati sono: la tecnica antica e la tecnica moderna; la scienza moderna; la critica della tecnica nella filosofia e nella cultura del primo Novecento; la tecnica come carattere fondamentale della civiltà occidentale; l’Occidente tecnico e l’Occidente spirituale; la crisi dell’Occidente e il successo della tecnica; la crisi di legittimità dell’Occidente attuale; la crisi spirituale dell’Europa; la modernità e la secolarizzazione; tecnica e nihilismo; la progressiva tecnificazione della società contemporanea; l’attuale crisi sociale, economica e istituzionale causata dalla pandemia. 

A chi è rivolto questo corso?

Oltre alla riflessione sulle implicazioni morali e sociali della tecnica, l’interpretazione dell’attuale crisi pandemica e della gestione dell’emergenza sanitaria ad essa collegata costituisce un aspetto delle lezioni che per la sua attualità può essere di interesse per un ampio ventaglio di partecipanti. I potenziali interessati a queste lezioni sono: studiosi, docenti, intellettuali, politici, giornalisti, cultori di filosofia, sociologia, religione.

Struttura del corso

Il corso è articolato in 4 lezioni di 1 ora e 30 minuti ciascuna, di cui un’ora dedicata alla formazione più la discussione.

0
Lezioni
0
Ore di formazione

Programma

Videoregistrazione

Per ogni lezione è disponibile la videoregistrazione, nella pagina del corso, per essere fruita “on demand” quando e dove vuoi.

Attestato

Al completamento del corso riceverai l’attestato di partecipazione ufficiale di Schola Palatina.

Abbonamento

Mensile
79
/ al mese
  • Paghi ora € 79 IVA inclusa per un mese

Abbonamento

Trimestrale
69
/ al mese
  • Paghi ora € 207 IVA inclusa per 3 mesi

Abbonamento

Annuale
57
/ al mese
  • Paghi ora € 684 IVA inclusa per 12 mesi
Più acquistato

Acquista

Singolo corso
80
  •  

Docente

Prof. Renato Cristin

Renato Cristin è professore di Ermeneutica filosofica all’Università di Trieste; è stato direttore dell ’Istituto Italiano di Cultura di Berlino e direttore scientifico della Fondazione Liberal.

Pubblicazioni principali: Heidegger e Leibniz, prefazione di H.-G. Gadamer, Milano 1990 (trad. inglese: Heidegger and Leibniz, Dordrecht 1998); Europa al plurale. Filosofia e politica per l'unità europea, (con S. Fontana), Venezia, 1997; Edmund Husserl, Milano, 2003; Fenomeno storia. Fenomenologia e storicità in Husserl e Dilthey, Napoli 1999; Phänomenologie und Leibniz (a cura, con K. Sakai), Freiburg/München 2000; La rinascita dell’Europa. Husserl, la civiltà europea e il destino dell’Occidente, Roma 2001; Apologia dell’ego. Per una fenomenologia dell’identità, Roma, 2010; I padroni del caos, Macerata 2018, Quadrante Occidentale, Rubbettino Editore 2022.

Condividi questo corso

X