Temi di iconografia paleocristiana sullo sfondo della Storia della Chiesa

di Penelope Filacchione

Dettagli del corso

Siamo abituati a pensare che le immagini cristiane siano sempre uguali a sé stesse: Maria Vergine, Gesù, i santi ci appaiono ormai come “cristallizzati”. Ma la Chiesa dei primi secoli, che sceglie di usare le immagini nonostante il divieto del decalogo, è alla ricerca di una identità istituzionale e comunicativa di cui la mutevolezza delle iconografie è un perfetto specchio.
Tre lezioni per ripercorrere i punti salienti di un periodo ricco di fermenti culturali.

A chi è rivolto questo corso?

Studenti liceali, universitari, laureati, dottorandi, ricercatori, docenti di scuola media e superiore, cultori di scienze storiche, artistiche, umanistiche e religiose, seminaristi, sacerdoti e docenti di università ecclesiastiche.

Struttura del corso

Il corso è articolato in 3 lezioni di 1 ora e 30 minuti ciascuna, di cui un’ora dedicata alla formazione più la discussione.

0
Lezioni
0
Ore di formazione

Programma

Curiosamente, nonostante la ricchezza delle storie neotestamentarie, per diversi secoli il cristiani hanno preferito soggetti veterotestamentari: famosi come Giona o meno noti come Sansone e la mascella d’asino. Come mai questa preferenza, quando immaginiamo che avrebbero voluto distinguersi dagli Ebrei? E’ una scelta di continuità e di identità che esploreremo insieme. 

Il Crocifisso è per noi l’immagine di Cristo più comune, ma ci ha messo secoli a consolidarsi. All’immagine della morte i cristiani delle origini hanno per lungo tempo preferito quella della salvezza ottenuta scegliendo tra Antico Testamento e immagini simboliche. Un viaggio nella psicologia dell’era delle persecuzioni e delle dispute teologiche.

Come mai l’immagine del battesimo scompare durante le dispute eretiche per essere sostituito dai simboli? Perché Melchisedeq sacerdote appare nel IV secolo, scompare e poi riappare solo a Ravenna? Come mai Cristo Esculapio viene a lungo accantonato a favore del giovane Cristo Apollo? Questi alcuni dei temi principali, ma non solo questi, che appaiono e scompaiono secondo i momenti di storia della Chiesa.

Videoregistrazione

Per ogni lezione è disponibile la videoregistrazione, nella pagina del corso, per essere fruita “on demand” quando e dove vuoi.

Attestato

Al completamento del corso riceverai l’attestato di partecipazione ufficiale di Schola Palatina.

Abbonamento

Mensile
79
/ al mese
  • Paghi ora € 79 IVA inclusa per un mese

Abbonamento

Trimestrale
69
/ al mese
  • Paghi ora € 207 IVA inclusa per 3 mesi

Abbonamento

Annuale
57
/ al mese
  • Paghi ora € 684 IVA inclusa per 12 mesi
Più acquistato

Acquista

Singolo corso
80
  •  

Docente

Prof.ssa Penelope Filacchione

Penelope Filacchione. Storica dell'arte specializzata in iconografia e iconologia cristiana presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana.

Dal 2003 è docente Archeologia e Storia dell'arte classica e cristiana antica presso  la facoltà di Lettere classiche e cristiane antiche dell'Università Pontificia Salesiana e ha tenuto la cattedra di Archeologia cristiana per la facoltà di Teologia del medesimo ateneo. Insegna presso le Scuole d'Arte e dei Mestieri di Roma Capitale e presso la Link Campus University.

Ha collaborato alla redazione della rivista Archeo - Attualità del passato, ha all'attivo numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative e ha curato e scritto - insieme a Caterina Papi - il volume Archeologia cristiana - coordinate storiche, geografiche, culturali edito dalla LAS e pensato specificamente per gli studenti delle facoltà teologiche e degli atenei pontifici.

Condividi questo corso

X